(Allmyfriendzare)DEAD – Black Blood Boom

Giorgio Kioussis 16 maggio 2012 0

Etichetta : Over Drive Records / Anno: 2012 / Genere: Garage, Punk

Non reputate odioso quando certe bands, che in carniere hanno qualche EP auto-prodotto ed esibizioni nelle varie fiere agricole dei loro paesini, si danno arie da rockstars consunte, con titoli esoterici per le canzoni e profili Myspace iper-curati? Io personalmente le detesto, e non avrei scrupoli a dirglielo in faccia, se solo non fossi inadatto al combattimento fisico.

Nel caso dei nostri (Allmyfriendzare)DEAD invece possiamo stare tranquilli: sebbene abbiano girato addirittura un promo-video per questo album, nessuna voglia di prenderli a schiaffi è pervenuta. Il loro sound si stanzia in quello che viene riconosciuto come “Garage Rock”, termine piuttosto vago, considerando la moltitudine di band che si identifica in esso. In ogni caso questo prodotto musicale si riconoscono svariate influenze che variano dalla furia punk à la Dead Kennedys, derivazioni Hard Rock Turbonegre (cosa che già emerge dal nome della band e dalla goliardia insita nei titoli dei brani), per finire alle sbarazzinate lo-fi dei Black Lips.

Musicalmente riescono a coinvolgere l’ascoltatore medio, sfoderando riff accattivanti e ritmiche potenti. Peccato che il cantante abbia però la stessa pronuncia inglese di Tony Soprano nella serie “The Sopranos”, ma dato il genere proposto è solo un’osservazione di poco conto. Pregevole la cover “The Witch” dei Sonics, che sono riusciti a reinterpretare senza stravolgere.

Complessivamente li ritengo una band divertente che probabilmente andrei pure a sentire dal vivo (cosa che evito di fare con circa il 90% delle band italiane), e auguro loro di diventare sempre più grezzi musicalmente, cosa essenziale per ogni band Garage Rock, e non cascare nel baratro delle sonorità di facile ascolto.

VOTO 7

Comments are closed.