Tutti I Colori Del Buio – Demo 2013

Rachele Cinerari 29 novembre 2013 0
Etichetta: Autoproduzione / Anno: 2013 / Genere: Hardcore-Punk

Etichetta: Autoproduzione / Anno: 2013 / Genere: Hardcore-Punk

Allora, ci sono un sardo, un pugliese, un toscano, un torinese… Però non è una barzelletta, qui si parla di cose serie.

Andiamo per ordine, loro si chiamano Tutti I Colori Del Buio, e il collegamento con Sergio Martino è automatico (anche perché loro stessi lo chiamano “our Elvis”). In quanto a autodefinizioni poi, parlano di sé come di una “punk band” di Torino e non so voi, ma io quando leggo “punk” e “Torino” nella stessa frase non ce la faccio a non emozionarmi. Se poi si definiscono con un’etichetta che può sembrare così generica, ad una come me che odia le etichette e con esse quelli che ci si riempiono la bocca, fa solo piacere, ma basta aprire Bandcamp ed iniziare ad ascoltare la demo per capire che “punk” va bene, ma non basta.

L’intro è perfetta, l’atmosfera quasi funebre è quella giusta, non ci dimentichiamo il richiamo ad un thriller anni ’70. Stop Your Fun With A Bullet” non poteva avere titolo migliore; in poco più di un minuto ti sputa addosso una violenza incredibile e fatichi a rendertene conto. La dose è rincarata con More Than Sartre, Less Than Allin” (mi sembra superfluo soffermarmi sulla bellezza del titolo), te la senti contorcere dentro allo stomaco e non sai decidere se vuoi che finisca o che continui a ripetere “We will be our torturers, in this well furnished room, so called life. Could I call it hell?”. Il tutto si chiude con una cover perfetta; senti Room 13” dei Black Flag portata agli estremi dell’incazzatura e della disperazione, e ti senti meno solo.

Alla fine è “solo” una demo, ma merita; non c’è pomposità di nessun tipo. Dentro ci sentirete i Converge e anche un po’ di The Secret, garantisco io. E se poi non ce li sentite venitemi a cercare (che così vi spiego perché non capite nulla).

State male e piangete insieme a noi.

VOTO: 7,5

Bandcamp

Comments are closed.