Ken Park – Youth Distress

Emanuele Giaconi 7 febbraio 2012 0

Etichetta: Autoproduzione / Anno: 2011 / Genere: Grindcore

I Ken Park sono una giovanissima band (l’amico Chris Pomponi, dei Plakkaggio HC, ci ha detto che due componenti sono addirittura minorenni) proveniente da Frosinone. Rilasciano “Youth Distress” a fine 2011 dopo esserselo autoprodotto, in pieno stile DIY.

La band consta di soli tre membri, con la particolarità di non avere un bassista: Marvel canta, Potter sta dietro le pelli, Mexes suona la chitarra. Propongono un Grindcore furioso e atipico proprio per l’assenza del basso, ma il risultato non sembra risentire di questa strana scelta stilistica. Sono violenti e compatti, cantano in inglese e in tutto ci presentano le sei tracce alle quali hanno lavorato dall’estate 2011 in poi. La traccia numero 5, “Evolved Into Obliteration“, è una cover degli Insect Warfare.

Il tutto si apre con un intro, scelta particolare per un disco di sole sei canzoni con una durata media di un minuto e venti secondi… Ma tant’è. La violenza di “Cyborg Extermination” e della successiva “Matalo” è unica. La cosa interessante da segnalare è che i brani di “Youth Distress” non sono tutti delle corse insensate a tutta velocità ma a tratti mostrano un rallentamento comunque potente, che mantiene un’aura di tensione che si taglia a fette. I Ken Park sono una buona band e questa loro prima prova potrebbe essere un buon trampolino di lancio. Li aspettiamo per prove più lunghe. Chissà poi se Julian Assange, ora agli arresti domiciliari in Gran Bretagna, si starà ascoltando “Wikileaks“, traccia 5 di questo disco. Forse anche a lui piace il Grindcore e magari un fan così potrebbe fare comodo…

VOTO 6,5

Comments are closed.