L’Orso – L’Orso

Irene Sani 7 maggio 2013 0
Etichetta: Garrincha Dischi / Anno: 2013 / Genere: Folk, Pop Rock

Etichetta: Garrincha Dischi / Anno: 2013 / Genere: Folk, Pop, Cantautorato

Una giovane voce, accompagnandosi con la chitarra, balla tra un basso sommesso che insieme alla batteria ne sceglie la cadenza e, a scelta, tra tastiera, melodica e archi, che arricchiscono il tutto, completano le atmosfere. È un piccolo cerchio di amici che, abbandonato il formato tascabile dei tre precedenti EP, lo riassume e lo supera nell’omonimo album, “L’Orso”.
Con radici nel cantautorato ora così di moda, nell’indie ora così comune, con tratti del pop-punk, hanno trovato un modo personale di affacciarsi sulla scena, con la delicatezza delle loro canzoni, a volte più serrate, a volte più domestiche.
Sono più che un gruppo, più che canzoni. Si autodefiniscono quasi un paesaggio, un momento, una fase. Sono una categoria dello spirito, incarnano benissimo le sfumature della giovinezza. Condividono con noi le impressioni dell’essere ragazzi in un mondo che si muove di continuo, che ci costringe alla velocità, alle distanze, che trascura legami e sentimenti.

È un disco sull’innamoramento, sulla nostalgia di piccole intimità ormai difficili da ottenere; sul ritrovarsi adulti, tra le difficoltà di una vita da costruirsi e un bagaglio di nostalgie alle spalle: un ritorno alla semplicità sentimentale. Notevoli le tracce dei primi EP rinnovate per il disco, manifesti di temi portanti, come “Acne giovanile”, una delle prime canzoni, con un entusiasmo nel conoscersi e nell’amarsi da prima volta, o “Baci dalla provincia”, posta in epilogo, con il decentramento e la malinconia che ogni provincia porta con sé. Davvero divertente “James Van Der Beek”, tributo all’icona teen che accomuna l’intera generazione, per non scordarsi mai, nel crescere, da dove veniamo.

VOTO 7

Fb L’Orso
Bandcamp Garrincha

Comments are closed.