Somnium – Gelida Vampa

Emanuele Giaconi 27 giugno 2012 0

Etichetta: SkullLine, Crepuscule Du Soir / Anno: 2012 / Genere: Dark Ambient, Sperimentale

Viaggi astrali impossibili da descrivere, sogni e paure di abitanti di un pianeta lontano, antichi riti religiosi macchiati da ombre esistenziali: è forse questo l’impianto delle percezioni che i Somnium trasmettono con questo loro recente lavoro? Non è facile stabilirlo. Fondamentalmente si tratta di una musica che richiede un’interpretazione personale particolare, interpretazione che può nascere solamente da un ascolto attento e intenso, unica via per provare ad entrare in un mondo mistico fatto non solo di musica ma anche di immagini, sogni, frame oscuri. La cosa che colpisce di più dei Somnium è il carattere riflessivo, criptico e carsico con cui adornano le proprie composizioni, che diventano, nelle orecchie di chi ascolta, tragitti bui nella mente da percorrere di notte, soli con noi stessi. Può essere musica inquietante, se non la si ascolta nel modo giusto o se si attendono segnali e messaggi semplici e banali, immediati. Non si può aver fretta, nell’ascoltare i Somnium; serve dedizione e attenzione. Cura, se vogliamo.

Due sono gli artisti che hanno dato vita a questo progetto nel 2011, ky e Calliope. La loro missione non può essere spiegata parlando solamente delle tracce del disco perché credono fermamente soprattutto nell’efficacia del binomio audio-video, per esprimersi. Ma come detto non si possono tralasciare anche le immagini; siano esse stampe, disegni o altro, ai Somnium il tutto serve per suggerire umori e spunti da affiancare al viaggio mentale che si intraprende ascoltando questo Dark-Ambient che tocca le rive della musica sperimentale e dei droni elettronici. Basso, pedali per effetti, campanellini, flauti e voci che sembrano uscire di soppiatto da conventi diroccati lontani, dove la religione, la spiritualità profonda e il silenzio possono dar luogo a un qualcosa di tanto etereo quanto eterno. 7 pezzi simili tra loro, degni di esser vissuti come un unicum inseparabile e da ascoltare con rispetto e trasporto. Musica che non si può toccare né percepire nell’aria, ma solamente sperimentare nella testa e nelle orecchie. Suoni che vengono dallo spazio, allucinazioni sognanti, colori offuscati e un senso di serenità strana, altra: i Somnium non possono lasciare indifferenti.

VOTO 7,5

Pagina Facebook Somnium
Bandcamp Somnium

Comments are closed.