Visioni di Cody – “Appennino Libero”

Emanuele Giaconi 4 settembre 2013 0
Etichetta: Autoproduzione / Anno: 2013 / Genere: Alternative Rock

Etichetta: Autoproduzione / Anno: 2013 / Genere: Alternative Rock

Droga, quotidiani, giornalisti, guerra, Paese sporco, il Dio Cinghiale, l’Appennino, i santi, i fanti, il lavoro (che non c’è), incazzarsi, reagire. Tematiche mica da poco. I Visioni di Cody trattano tutte queste cose (e non solo) con un piglio interessante, senza risultare noiosi come approccio e avvolgendo il tutto in un Alt-Rock che sa essere ora energico e simil-Punk, ora più rilassato e Pop. Sei pezzi schietti, tra ironia e critica, con “Il Manifesto” e “Ritorneranno” a fare da capiclasse del disco, senza dubbi. Indubbiamente non si può dire che Visioni di Cody sia sinonimo di innovazione o di grosso smarcamento da canoni che ben conosciamo, ma questo non significa certo non poterli considerare una band ancora promettente (sono al terzo lavoro), soprattutto per la vena cantautorale che dà quel che di giusta raffinatezza che condisce bene il piatto principale. L’importante è non rischiare troppo di oltrepassare quella linea sottile che separa il Rock che guarda alla politica (in senso ampio) e il fronte degli spocchiosi che brontolano per moda.

Si definiscono una band “schietta come la grappa“: l’espressione è calzante, quindi in alto i calici. La sbornia, però, magari la prendiamo col prossimo lavoro.

VOTO 6,5

Facebook
Bandcamp

Comments are closed.