I Metzengerstein e il loro fine settimana voodoo

Emanuele Giaconi 8 maggio 2012 0

I Metzengerstein non sono una band, sono un viaggio. Non fanno musica, ma producono i rumori della vita. I suoni dell’isolamento, delle ansie umane, delle sensazioni di pericolo e fragilità provate dall’essere umano. Il loro sound rappresenta una sintesi nevrotica di tutta la storia dell’uomo: se alcuni suoni ci parlano di tribù lontane nel tempo vestite di pelli grezze di animali, altri ci portano nel futuro, nella velocità dell’esistenza moderna, vicino alle industrie del consumismo che non hanno comunque annullato le esigenze primordiali dell’uomo. Ed è proprio qui, di fronte a certi bisogni basilari, che i Metzengerstein si esibiscono in danze di vita e morte, in un turbine sonoro fatto di Ambient, Noise e Kraut futuristico, tanto poco etichettabile quanto affascinante e introspettivo.

Questo fine settimana vivranno e faranno vivere un weekend all’insegna di sonorità rituali in due eventi: sabato saranno impegnati per lo “SlowFest” 2012 al CSA SPARTACO di Ravenna. Ben 30 ore di musica non-stop, con gli artisti che si esibiranno fino alle 7.00 di mattina per poi dormire quelle poche ore nello spazio esterno adibito a campeggio.
Domenica, invece, saranno ospiti della serata organizzata da Watchtower Booking in collaborazione con RadioEco, la radio universitaria di Pisa, per la “Radioeco RockNight & Btobd Night” al Borderline. Sul palco, insieme ai Metzengerstein, si esibiranno i Boxerin Club e i MOMBU, formati da Luca T.Mai degli ZU e  Antonio Zitarelli dei NEO.

Ricapitolando:

12/5 RAVENNA @ CSA SPARTACO w/ altre 17 band
13/5 PISA @ BORDERLINE w/ MOMBU & Boxerin Club

Cercate di non perdervi almeno uno dei due eventi. E buon voodoo a tutti.

Comments are closed.