The Notwist @Estragon – Bologna: fotoreport

Emanuele Giaconi 29 aprile 2014 0

Notwist Estragon

Una grande band, che ha ancora da dire qualcosa. E la cosa non è facile per chi gira da molto e ha sperimentato un bel po’. Notwist è sempre sinonimo di musica ben architettata, ben eseguita, ben presentata. Sette album in carriera, una colonna sonora (il film era “Storm”), svariati EP e singoli e una salda guida a firma fratelli Acher. All’Estragon di Bologna, in data 8 aprile, ho avuto modo di vederli dal vivo per la prima volta, assieme al guru Cianfanelli (A Buzz Supreme) e sono rimasto sorpreso dalla bravura di questa storica band tedesca in giro dal 1989 nel mescolare momenti di Alternative Rock galoppante a tenue ballate elettroniche da romanticoni, per poi passare a toni jungle e tirati, da ballo, seguiti da classici dell’Indietronica che loro contribuirono a creare (anzi, una grossissima fetta della torta spetta proprio a loro soltanto).
Suona bene anche ciò che fa parte del lavoro di questo 2014, uscito su Sub Pop, “Close To The Glass”, cosa da rimarcare per chi temeva che la parabola dei Notwist fosse in discesa. Belli.

P1011471

P1011504

P1011485 copy

P1011507

P1011487