WØM FEST – 26, 27, 28 maggio, Lucca. Primo giorno, #chisuona?

Emanuele Giaconi 26 maggio 2017 0

Venerdì 26 maggio, tempo di aprire le porte di Villa Bottini a Lucca per il WØM FEST! Con BENOISE ecco per voi le presentazioni degli artisti che si esibiranno, quindi vediamo #chisuona. 

L’onore di aprire le danze e far da apripista spetta a Tommaso Tanzini Gazzelle. Partiamo col primo, che inaugurerà la rassegna lucchese organizzata da WØM (grandi David Martinelli e Francesco Sala!).

Tanzini è stato co-fondatore con Francesco Motta e Simone Bettin dei Criminal Jokers. Si è poi dedicato al progetto solista che prende il suo nome e cognome. Come suona? Un po’ Pixies, un po’ il Bowie più melodico, produce composizioni minimali al punto giusto, dal sapore a tratti retrò, ispirato dalla New Wave ma sempre in chiave post-cantautorale. Non è mica facile suonare bene l’Indie-Pop nel 2017, anno in cui… Lo fanno un po’ tutti. Ma Tanzini sa how to do it – sarà che ha una formazione abbastanza variegata (ha fatto pure il dj e ha collaborato con l’orchestra afrobeat Sonalastrana) e che il suo eclettismo gli permette di riconoscere in cosa non sforare. Due dischi all’attivo: “Piena” e “Giganti“.

Gazzelle è Flavio da Roma con la sua band. Fenomeno dell’Indie-Pop contemporaneo italiano, fa il botto già dal primo singolo, “Quella te“, che fa parte del disco d’esordio “Superbattito“. Il tour che ha portato nei club e ora nei festival queste 8 canzoni sta dando ragione alla band, che ha puntato su un Pop ammiccante, che si infila in testa, perfettamente catchy. Testi sull’amore in tutte le sue sfaccettature, tra delusioni, quotidianità, speranze. Un turbinio di emozioni disposte come a ricoprire i ricordi di ciascuno, più o meno pronti a riemergere. Tra Calcutta e Leo Pari, tra synth che sanno di 80s, tracksuit Adidas e Instagram stories pluri-commentate, Gazzelle ha proposto una figura di musicista/personaggio molto pop, subito preso dai più in simpatia.

Evento Facebook con tutte le info: qua!

Comments are closed.